Associazione Prosa e Lirica Carlo Alberto Cappelli

Vai ai contenuti

Menu principale:




Il Sovrintendente Fulvio Macciardi ha il piacere di invitare la S.V. alla presentazione del libro:

CARLO ALBERTO CAPPELLI
“Vissi d’arte …”

Un percorso fra editoria e teatro
1907 - 1982




Mercoledì 23 maggio 2018 ore 18.00
TEATRO COMUNALE
FOYER ROSSINI

Relatori
Paolo Giacomin -Direttore Il Resto del Carlino
Cecilia Gasdia - Sovrintendente Fondazione Arena di Verona
Piero Mioli - Musicologo
Paolo Pullega - Editore
Adolfo Dodo Frattagli - Curatore del libro

Interverranno:

Carla Cappelli
Vittoria Cappelli
Raina Kabaivanska
Adua Veroni Pavarotti
Pierluigi Pizzi

modera

Fulvio Macciardi - Sovrintendente Fondazione Teatro Comunale Di Bologna

Seguirà brindisi

____________________________________
R.S.V.P.
sovrintendenza@comunalebologna.it



Domenica 22 aprile a Busseto

L’ASSOCIAZIONE CAPPELLI RENDE OMAGGIO A G. VERDI

Domenica 22 aprile, alle ore 16, prodotto dall’Associazione Carlo Alberto Cappelli di Rocca San Casciano (FO) e scritto e presentato da Daniele Rubboli, va in scena nello storico Teatro Verdi di Busseto un omaggio al grande operista parmigiano. Con il titolo “Giuseppe Verdi e dintorni” lo spettacolo, voluto dal presidente Adolfo (Dodo) Frattagli vuole rendere una volta di più omaggio al compositore di opere ancor oggi piu’ rappresentato nel mondo e confermare l’antico rapporto che lega Rocca San Casciano, terra natale del mitico editore e organizzatore teatrale Carlo Alberto Cappelli, a Busseto dove Giuseppe Verdi è nato. Già infatti in un recente passato proprio alla Città di Busseto è stato assegnato il prestigioso Premio Internazionale Cappelli che ogni anno viene consegnato nella storica piazza di Rocca. Inserito nel cartellone delle celebrazioni verdiane in corso in queste settimane, lo spettacolo di Rubboli è un’antologia... ragionata dei piu’ popolari titoli delle opere scritte da Verdi, con alcuni esempi di creazioni di altri operisti piu’ o meno contemporanei come Wagner, Puccini, Catalani, Giordano.
Protagonisti dell’evento un trio di eccellenti giovani artisti lirici vincitori dell’ultima edizione del concorso Pavia Lirica: il soprano veneto Sara Pegoraro, il baritono Matteo Jin e il tenore Davide Ryu entrambi coreani, ai quali si affiancherà il giovanissimo soprano Elena Salvadori di Forlì, autentica promessa della lirica romagnola. Con loro anche la tromba di Mauro Di Tante, artista romagnolo che non ha bisogno di presentazioni. I cantanti saranno accompagnati al pianoforte dal Maestro Luca Saltini, direttore della Corale Rossini di Modena.

XXVIII Premio Internazionale Carlo Alberto Cappelli
16 luglio 2017

Servizio del TG3 Emilia Romagna del 17/07/2017 sul premio Carlo Alberto Cappelli 2017

Domenica 16 luglio a Rocca San Casciano (Forlì)
ALLA POETICA CINEMATOGRAFICA DI PUPI AVATI
IL XXVIII PREMIO INTERNAZIONALE
C.A. CAPPELLI

Premio alla carriera anche all’attore Gianni Cavina protagonista di tanti film del regista bolognese -
In programma un Gran Concerto dell’Orchestra Rossini con le musiche che Riz Ortolani ha scritto per Avati -

Grande attesa in tutto il mondo dello spettacolo per l’assegnazione del Premio Internazionale Carlo Alberto Cappelli al regista di Bologna Pupi Avati. La cerimonia della consegna del prestigioso riconoscimento, giunto alla XXVIII edizione, avrà luogo domenica 16 luglio alle ore 21, nella storica Piazza Garibaldi di Rocca San Casciano, città natale del mitico editore e manager teatrale romagnolo il quale, nella sua luminosa carriera ha fatto grandi teatri come il Comunale di Bologna e l’Arena di Verona, portando al pubblico, oltre alla grande musica dell’opera e del balletto, le storiche compagnie di prosa della metà del nostro ‘900.
Dodo Frattagli, presidente dell’Associazione Cappelli che organizza assieme al Comune e alla Pro Loco di Rocca il premio, con questa scelta hanno voluto in particolare rendere omaggio non solo alla dimensione poetica della narrativa cinematografica di Pupi Avati, ma anche alla sua costante dedica alla gente dell’Emilia Romagna, da sempre protagonista dei suoi film.
E protagonista della filmografia di Avati, che avrebbe voluto intraprendere una carriera da jazzista, suonando il clarinetto come Hengel Gualdi, è stata sempre la musica. Una musica originale che per tantissimi film gli ha composto Riz Ortolani, magnifico musicista di Pesaro. E per onorare questo artista, assieme a Pupi Avati, sarà a Rocca San Casciano la famosa Orchestra Rossini di Pesaro con un programma di musiche dai film del regista di Bologna.
La manifestazione, come sempre condotta dal giornalista e musicologo Daniele Rubboli, prevede anche un Premio alla Carriera per il popolare attore Gianni Cavina, bolognese come Avati, il quale è stato geniale protagonista di tanti titoli del regista bolognese con il quale ha pure collaborato ad alcune sceneggiature.
L’orchestra Rossini sarà diretta dal M° Noris Borgogelli giovane artista di Fano, da tempo direttore artistico della stessa orchestra Rossini, e si avvarrà della partecipazione del celebre trombettista e direttore d’orchestra perugino Francesco Marconi. L’ingresso è libero

PRIMO CONCORSO INTERNAZIONALE
VOCI WAGNERIANE


Senza falsa modestia l'Associazione "Lirica-Prosa-Danza" Carlo Alberto Cappelli di Rocca San Casciano, ha il piacere di annunciare che, per la prima volta in tutta la storia Italiana, e sicuramente per la prima volta nella storia mondiale di questo terzo millennio, indice il Primo Concorso Internazionale di Voci Wagneriane che si svolgera' il 27 aprile 2013 a Rocca San Casciano (FC).

E' un doveroso omaggio alla cultura europea ed alla tradizione wagneriana emiliano-romagnola in particolare. Non possiamo infatti dimenticare che la prima opera di Wagner rappresentata in Italia ando' in scena al Comunale di Bologna per iniziativa del Maestro Angelo Mariani di Ravenna che ne fu anche il direttore.

In occasione del Bicentenario della nascita di Richard Wagner e di Giuseppe Verdi, abbiamo voluto rilanciare la conoscenza del titano della musica tedesca anche in Italia dove Verdi sicuramente e' ben presente in tutti noi, mentre Wagner e' sempre piu' assente nei nostri teatri e da almeno trent'anni scomparso dai programmi dei concerti lirico vocali.

Con questo Concorso l'Associazione di Rocca San Casciano vuole nello stesso tempo spronare i giovani artisti allo studio di Wagner e quindi offrire alle organizzazioni concertistiche italiane e ai teatri tutti un gruppo di giovani interpreti delle sue opere che non dovranno mancare nelle programmazioni del 2013 nella realta' musicale italiana.


DOWNLOAD

Italiano

Inglese

Tedesco

Piazza Garibaldi, 19 - Rocca San Casciano  Tel. 0543 96 04 51 - Cell. 348 79 29 438
mail : a.frattagli@libero.it

 
Torna ai contenuti | Torna al menu